DOLORE AL GINOCCHIO O GONALGIA

Tutte le cause e le cure per il male al ginocchio

Il dolore al ginocchio o gonalgia è un sintomo molto comune che può colpire pazienti di tutte le età. La gonalgia può essere causata da un trauma che porta alla rottura di un legamento o della cartilagine, oppure da condizioni mediche come la gotta, l’artrite o le infezioni.
Molte forme di dolore lieve rispondono bene ai comuni rimedi e al riposo. La fisioterapia può aiutare a superare una gonalgia. In alcuni casi però il dolore è severo o persistente e rende necessari trattamenti di terapia del dolore o interventi chirurgici.

Ti spieghiamo qui di seguito tutte le possibili cause della gonalgia e i principali rimedi!


PARLA CON LO SPECIALISTA

Esponi i tuoi dubbi allo specialista in un colloquio faccia a faccia o telefonico, completamente gratuito. Clicca sul bottone e compila la richiesta!



I NOSTRI SPECIALISTI


  • Evangelos Panagiotakos
Evangelos Panagiotakos

Dott. Evangelos Panagiotakos

Dott. Evangelos Panagiotakos

Terapista del dolore, visita a Torino



I sintomi

La localizzazione e la gravità della gonalgia possono essere molto variabili, a seconda della causa che la provoca. I segni e sintomi che accompagnano il dolore al ginocchio possono essere:

  • Gonfiore e rigidità
  • Rossore e ginocchio caldo al tatto
  • Debolezza dei muscoli o instabilità dell’articolazione
  • Scricchiolio
  • Impossibilità di estendere completamente il ginocchio

Quando consultare un medico

I casi di dolore al ginocchio possono richiedere attenzione medica quando i sintomi si protraggono nel tempo e giungono ad impedire il normale svolgimento delle attività quotidiane. È importante consultare un medico quando:

  • Non si riesce a reggere il peso sul ginocchio
  • Il ginocchio è molto gonfio
  • Non si riesce a estendere o piegare completamente il ginocchio
  • Si nota un cambiamento nella forma del ginocchio
  • Si sente il ginocchio cedere mentre si cammina
  • Il dolore non permette per settimane le normali attività quotidiane

Le cause del dolore al ginocchio

Come detto, le cause della gonalgia possono essere molteplici e possono interessare soggetti di tutte le età. Vediamo allora quali esse siano.

Traumi

Un trauma al ginocchio può interessare un legamento, i tendini, le cavità che contengono liquido (dette “borse”), la cartilagine che tappezza la superficie articolare dell’osso. I danni traumatici più comuni sono quelli indicati in tabella qui sotto:

Trauma Descrizione
Danno del legamento crociato anteriore Molto comune nelle persone che giocano a calcio, pallacanestro o altri sport che necessitino cambi improvvisi di direzione
Fratture Le ossa che compongono il ginocchio (femore, tibia e rotula) possono rompersi a causa di incidenti o cadute. In caso di osteoporosi le fratture possono accadere anche senza traumi rilevanti, ad esempio semplicemente camminando
Rottura del menisco Il menisco è fatto di una cartilagine gommosa e ammortizza il contatto fra la tibia e il femore. Può rompersi in caso di una importante torsione del ginocchio sotto carico
Borsite Alcuni traumi del ginocchio possono infiammare le “borse”, le piccole sacche di liquido che hanno lo scopo di lubrificare tendini e legamenti
Tendinite rotulea La tendinite è una irritazione o infiammazione dei tendini, quella parte spessa e fibrosa che unisce un muscolo all’osso. Corsa, sci e sport che portano a saltare spesso possono infiammare il tendine rotuleo che unisce appunto la rotula al muscolo quadricipite

Disfunzioni meccaniche

Le cause non traumatiche di gonalgia sono invece delle vere e proprie disfunzioni meccaniche dell’articolazione, dalla natura e origine più svariata. Ecco le principali:

Disfunzione Descrizione
Corpo libero Un trauma o la degenerazione dell’osso o della cartilagine possono portare alla rottura di un piccolo frammento che si trova a galleggiare libero nello spazio articolare. Questo non crea problemi finché non si trova incuneato in una posizione in cui interferisce con i movimenti del ginocchio
Dislocazione della rotula Spostamento della rotula (l’osso che copre anteriormente il ginocchio) di solito verso la parte esterna dell’articolazione
Dolore all’anca o al piede Il dolore di queste sedi può modificare inconsapevolmente la camminata nel tentativo di proteggere l’articolazione dolente. Questo può portare a una modificazione del carico del ginocchio e di conseguenza a gonalgia

Artrite e artrosi del ginocchio

Oggi conosciamo più di 100 diversi tipi di artrite. Quelle che più frequentemente colpiscono il ginocchio sono:

Patologia Descrizione
Artrosi Chiamata anche artropatia degenerativa, è la più comune artropatia del ginocchio. È la condizione di consumo progressivo della cartilagine del ginocchio, dovuto all’usura e all’età
Artrite reumatoide È la più debilitante forma di artrite. Questa artrite autoimmune può colpire tutte le articolazioni del nostro corpo, compreso il ginocchio. Anche se si tratta di una patologia cronica, l’artrite reumatoide può provocare dolore di intensità variabile nel tempo e addirittura il dolore può scomparire per un certo periodo
Gotta Questa forma di artrite è dovuta all’accumulo di cristalli di acido urico nell’articolazione. Interessa più frequentemente l’alluce ma può a volte colpire anche il ginocchio
Pseudogotta Spesso confusa con la gotta, questa malattia è causata dal deposito di cristalli di calcio nell’articolazione. Il ginocchio è quella più colpita
Artrite settica Il ginocchio si infetta, si gonfia, fa male ed è arrossato. Spesso l’artrite settica avviene senza un precedente trauma o puntura. Di norma è presente anche febbre

Fattori di rischio per la gonalgia

Una serie di fattori possono incrementare il rischio di soffrire di dolore al ginocchio nell’arco della vita. Tra questi ricordiamo innanzitutto l’eccessivo sovrappeso e l’obesità, condizioni che aumentano il carico alle articolazioni anche durante le normali attività quotidiane come la camminata, la salita e la discesa delle scale. Accelerano inoltre l’artrosi perché la cartilagine si consuma più velocemente.BilanciaIl sottotono muscolare, cioè una scarsa massa muscolare, è un altro fattore di rischio: i muscoli deboli supportano poco il ginocchio e non sono in grado di assorbire lo stress a cui viene sottoposta l’articolazione. All’opposto alcuni sport come lo sci, il basket e la corsa sono particolarmente rischiosi per il ginocchio a cause dello stress che comportano per questa articolazione.
Infine un fattore di rischio significativo è l’aver subito precedenti traumi: un ginocchio già provato da un episodio precedente risulta più fragile e a rischio di nuovi traumi.

Complicazioni

Il dolore al ginocchio non è normalmente una condizione grave. Alcuni traumi e alcune condizioni mediche come l’artrosi possono però portare ad una danno grave dell’articolazione e a importante invalidità se non vengono trattate.

Diagnosi di gonalgia

Durante la visita il medico controlla l’eventuale presenza di gonfiore (edema o versamento), dolore, rossore e calore. Si valuta l’estensione dei movimenti nelle varie direzioni. Si effettuano manovre che permettono di accertare l’integrità delle varie componenti del ginocchio (menischi, legamenti).

Indagini radiologiche

In alcuni casi il medico può richiedere degli approfondimenti radiologici prescrivendo l’esecuzione di alcuni accertamenti:

  • Radiografie: possono identificare fratture o un’artropatia degenerativa (artrosi)
  • TC (Tomografia Computerizzata o TAC): la TAC combina fasci di raggi emessi con diverse angolazioni e si creano così immagini molto dettagliate. La TAC è richiesta di solito quando vogliamo individuare danni all’osso o identificare corpi liberi
  • Ecografia: utilizza ultrasuoni, è una metodica sicura e veloce per identificare alcune patologie del ginocchio
  • RM (Risonanza Magnetica): è particolarmente utile quando si vogliono indagare danni a carico di tessuti molli come legamenti, tendini, cartilagine e muscoli

Indagini di laboratorio

In caso di sospetta infezione, gotta o pseudogotta verrà probabilmente indicato eseguire un’analisi del sangue e in alcuni casi anche un’artocentesi, una puntura nel ginocchio per aspirare il liquido che si trova all’interno dell’articolazione e mandarlo ad analizzare.

Trattamento del dolore al ginocchio

Il trattamento del dolore al ginocchio dipende naturalmente dall’esatta causa che lo provoca. Come anticipato i casi lievi possono necessitare semplicemente di riposo e farmaci antidolorifici, mentre i casi di dolore cronico per i quali il trattamento non invasivo non è più sufficiente necessitano di procedure interventistiche o chirurgiche. Andando con ordine vediamo come si tratta la gonalgia.

Farmaci

Il medico curante può prescrivere farmaci antidolorifici per tenere sotto controllo il dolore, oppure il trattamento specifico della patologia di base (in caso ad esempio di artrite reumatoide o gotta). Gli antinfiammatori non steroidei (FANS) vengono molto spesso prescritti e mostrano una grande efficacia, ma ricordiamo che non dovrebbero essere usati per il trattamento di un dolore cronico o per lunghi periodi.Farmaci

Fisioterapia

Tonificare i muscoli che circondano il ginocchio contribuisce a rendere l’articolazione più stabile. Gli esercizi prescritti dal fisioterapista mirano solitamente a rafforzare i muscoli interi e posteriori della coscia. È altrettanto importante eseguire i movimenti in maniera corretta durante l’attività fisica di qualunque tipo per evitare ulteriori danni.

Iniezioni

In alcuni casi può essere indicata l’iniezione di farmaci o altre sostanze direttamente nel ginocchio che fa male. Ricordiamo che queste iniezioni dovrebbero essere eseguite mantenendo un adeguato grado di sterilità e preferibilmente sotto controllo ecografico, per avere la certezza del corretto posizionamento dell’ago.
I diversi tipi di farmaci che possono venire iniettati in loco sono:

  • Cortisonici: servono a disinfiammare l’articolazione, riducendo i sintomi dell’artrosi e alleviando il dolore per settimane o mesi. Le infiltrazioni di cortisonici non sono sempre efficaci
  • Acido ialuronico: si tratta di un liquido viscoso e denso, simile a quello che lubrifica naturalmente le articolazioni. Iniettato nel ginocchio può migliorarne la dolorabilità e la mobilità. Un ciclo di infiltrazioni offre circa sei mesi di beneficio ed è ripetibile
  • Plasma ricco di piastrine (PRP): il plasma viene estratto trattando il proprio sangue e contiene diversi fattori di crescita che limitano l’infiammazione e promuovono la guarigione. Queste infiltrazioni sono più indicate nei giovani e in chi presenta solo un basso grado di artrosi

Chirurgia

Varie patologie di ginocchio possono essere trattate chirurgicamente. Si tratta quasi sempre di chirurgia “di elezione”, dunque non urgente. Il paziente deve sempre valutare i pro e contro sia della chirurgia che delle opzioni non chirurgiche e seguire il percorso più adatto alle proprie esigenze. Bisogna inoltre tenere in mente che la chirurgia, pur correggendo un’anomalia o un danno al ginocchio, non sempre riesce a curare il dolore.

Protesi totale di ginocchio
Una protesi totale di ginocchio in radiografia

Le opzioni chirurgiche includono:

  • Artroscopia di ginocchio: alcune patologie o traumi possono essere riparati con l’artroscopia, introducendo nell’articolazione dei piccoli strumenti e una telecamera a fibre ottiche. Con questa tecnica è possibile rimuovere corpi liberi, cartilagini danneggiate e ricostruire legamenti rotti
  • Protesi monocompartimentale di ginocchio: con questo intervento viene sostituita solo la parte più danneggiata del ginocchio con una protesi in plastica e metallo
  • Protesi Totale di Ginocchio (PTG): in questo intervento si asportano la cartilagine e l’osso di tutto il ginocchio, sostituite con una protesi artificiale. La funzionalità viene così ripristinata anche se purtroppo alcune volte persiste il dolore al ginocchio

Terapia del Dolore

Nell’ambito della terapia del dolore si utilizzano diversi metodi per controllare la gonalgia. Esclusa un’indicazione inevitabilmente chirurgica (fratture, ginocchio instabile, articolazione “bloccata”), tutti i pazienti possono essere trattati con le tecniche della Terapia Antalgica, anche i più anziani e compromessi come stato di salute generale.
In particolare per curare la gonalgia si utilizzano terapie farmacologiche di lungo periodo servendosi di farmaci non dannosi ed efficaci, infiltrazioni di farmaci in loco come illustrato sopra e la radiofrequenza del ginocchio (neurolisi con radiofrequenza). In questa procedura vengono individuati in maniera precisa i nervi che trasportano l’informazione dolorosa dal ginocchio al cervello (nervi genicolati), e successivamente vengono “colpiti” con la radiofrequenza. Si tratta di una procedura effettuata in anestesia locale con un ago sottile, con l’aiuto dell’ecografia per vedere i nervi. Tutti i pazienti sono idonei alla radiofrequenza del ginocchio e quasi tutti i pazienti riscontrano almeno un parziale beneficio.

Prevenzione della gonalgia

Non è sempre possibile prevenire il dolore al ginocchio, ma seguire alcuni consigli volti a proteggere l’articolazione dai traumi e dal deterioramento.
In primo luogo è opportuno mantenere un peso forma: ogni chilo in più aumenta il dolore in chi già soffre, accelera l’artrosi e incrementa il rischio di traumi.
È poi caldamente consigliato mantenere i muscoli forti, in particolare il quadricipite e i muscoli posteriori della coscia, che sostengono il ginocchio e lo mantengono stabile.
Per chi fa sport è infine opportuno scegliere la giusta attività fisica: chi soffre di artrosi, dolore cronico al ginocchio o traumi ricorrenti dovrebbe preferire il nuoto e l’attività aerobica eseguita in acqua, che permettono di lavorare senza caricare le ginocchia e limitando la sofferenza.


DOMANDE FREQUENTI


Hai domande?

Vuoi sapere altro o hai bisogno di un parere medico? Usa il pulsante qui sotto per richiedere una videochiamata gratuita con uno specialista di terapia del dolore! Verrai ricontattato nel giro di 48-72 ore.




PROCEDURE COLLEGATE



RADIOFREQUENZA

L’ablazione con radiofrequenza inibisce i nervi responsabili del dolore al ginocchio, dando sollievo al paziente


SCOPRI DI PIÙ

clinica-white

ClinicaOnline.it è il primo servizio in Italia a portare il medico in casa tua. Con la nostra piattaforma è possibile consultare online, faccia a faccia, uno specialista qualificato a dare consigli per la tua condizione medica.
Attenzione: la videoconsulenza non sostituisce in alcun modo la visita in studio.

Copyright Interfaccia Biomedicale Srl 2019. Tutti i diritti riservati.